Conferenza stampa Pirlo: “Mi riconfermerei. Sul futuro di Ronaldo…”

Andrea Pirlo Juventus

CONFERENZA STAMPA PIRLO – Domani sera alle 20.45 va in scena Bologna-Juventus, ultimi 90 minuti che valgono l’accesso alla Champions League. I bianconeri dovranno vincere, aspettando poi che Milan e Napoli facciano un passo falso.

Speranze bianconere riposte nell’Atalanta che deve non perdere contro i rossoneri. Più difficile che il Napoli perda punti col Verona. Così Pirlo intanto prepara trasferta delicata a Bologna contro i rossoblù. Il tecnico ha parlato in conferenza stampa, ecco di seguito le sue parole.

Conferenza stampa Pirlo, le parole del tecnico

SQUADRA –  “La squadra ha recuperato bene, le vittorie aiutano a recuperare meglio, c’è adrenalina nei giocatori. Questo porta a un recupero più veloce”.

Leggi anche: Ronaldo Juventus, dalla Francia svelano: due top club su CR7

CHAMPIONS – “Ci crediamo tanto. Eravamo morti dopo il Milan, ora ci siamo rialzati e ci crediamo, poi vediamo cosa succederà dalle altre parti, le altre partite. La pressione c’è e c’è sempre stata”.

EQUILIBRIO – “Non sono pentito, Kulusevski nel corso della stagione ha quasi sempre giocato in vari ruoli. Ho fatto scelte in base agli avversari, Dejan era più adatto per ciò che volevamo proporre in campo. Domani la partita è diversa, abbiamo tante soluzioni”.

RICONFERMA – “Mi piace allenare, normale che mi riconfermerei. Mi piace avere questa adrenalina, il sangue nelle vene per far sì che possa succedere qualcosa di importante”.

SODDISFAZIONE – “Il rapporto coi giocatori, mi hanno dato grande disponibilità sin da subito. Più fastidio invece i risultati, non abbiamo raggiunto gli obiettivi prefissati a inizio stagione. Sono stato un vincente da giocatore, vorrei anche da allenatore. Voglio vincere tutti i giorni, deve essere un’annata utile e importante verso il futuro”.

FUTURO – “Penso in società si siano già fatti un’idea sul lavoro svolto, non è che decidono in base a un risultato, a una partita. Vedremo cosa decideranno, noi pensiamo solo a domani”.

VITTORIA – “Noi dobbiamo pensare solo a vincere domani. Poi vedremo gli altri campi”.

DANILO LA SORPRESA – “La sorpresa, perché lo conoscevo meno, è Danilo. Lo conoscevo dall’anno scorso e gli anni precedenti, ma dopo due allenamenti ho capito quanto fosse importante per il mio gioco. Danilo a centrocampo? Vediamo come sta la squadra oggi pomeriggio”.

RONALDO – “Lo vedo alla Juve anche l’anno prossimo, è concentrato, si è sacrificato, voleva la coppa a tutti i costi. Per adesso è concentrato su domani, poi ci sarà tempo per parlare del futuro“.

BUFFON“La Juve e tutto il calcio italiano, se non rimarrà in Italia, perde un monumento del calcio per quello che Gigi è in campo e fuori. Il dispiacere è per tutti. Per me è ammirevole vederlo tutti i giorni anche solo allenarsi”.

BRASILIANI – “Domani torna a disposizione Alex Sandro, c’è anche Arthur, vediamo poi le scelte”.

BONUCCI – “Nessuna pretattica, era al limite, ha giocato fasciato, con un’infiltrazione. Ci teneva a fare parte della gara, lo abbiamo ringraziato, il ginocchio era un po’ ballerino”.