Conferenza stampa Pirlo: “Siamo arrabbiati. CR7 riposa? Vedremo..”

Andrea Pirlo Juventus

CONFERENZA STAMPA PIRLO – Neanche il tempo di metabolizzare la pesante sconfitta contro il Milan, che si torna subito in campo. Domani sera, alle 20.45, la Juventus sfiderà il Sassuolo a Reggio Emilia.

Gara delicata soprattutto vista la rincorsa alla Champions. I bianconeri devono assolutamente vincere. Pirlo, come ogni vigilia, ha parlato in conferenza stampa. Ecco di seguito le sue parole.

Conferenza stampa Pirlo, le parole del tecnico

OBIETTIVO CHAMPIONS – “La Juve deve fare una grande partita, non voglio vedere rassegnazione, la Champions è ancora lì e mancano 9 punti. Ci deve essere grande serenità, zero rassegnazione”.

Leggi anche: Mercato Juventus, dalla Spagna: ritorna Pjanic, nuovo scambio col Barça

RONALDO – “Bisogno di staccare domani? Non ne abbiamo parlato, ne ha giocate tante quest’anno, ha fatto tanti gol. Vedremo come sta oggi nel pomeriggio e decideremo. Domani è delicata e importante, spero di avere tutti a disposizione io”.

DISCUSSIONI – “Litigio Paratici-Nedved sulla questione allenatore? Non ne parlo nemmeno, è gossip”.

GRAVINA – “Sono cose esterne, dimostriamo sul campo che meritiamo la Champions”.

STIPENDI – “Tutto regolare, mai sentito nulla in merito agli stipendi, sono sempre stati regolari e siamo sereni noi”.

DANILO E ARTHUR – “Stanno bene, si sono allenati e possono giocare dall’inizio. Danilo ha recuperato dal problema delle scorse settimane all’adduttore, col Milan è stato fuori per quello e a Bergamo anche. Sentiva tirare e si era allenato solo pochi giorni, per questo ho preferito non rischiarlo”.

MERCATO – “C’è sempre stata sintonia, in estate e a gennaio, non si è verificata l’occasione giusta per l’attacco nonostante ci fosse Dybala infortunato”.

ADATTAMENTO – “Per cause interne date da infortuni e Covid. Non ho mai potuto mettere la stessa formazione io, non li ho mai avuti a disposizione tutti. Mi sono adattato a tutte le circostanze in questo senso”.

FUTURO – “Non ho paura io, penso solo al bene della Juve. I risultati diranno se sarò ancora l’allenatore o meno. Cercherò di fare il meglio per la società finché sarò qui”.

FASE DIFENSIVA – “Gli ultimi gol presi sono stati quasi tutti disattenzioni collettive, non errori tattici o di reparto, più questione di concentrazione e attenzione”.

DYBALA – “Voglio il riscatto di tutti, non solo di Dybala. Chi giocherà non importa, ci vuole voglia di riscatto domani, non possiamo permetterci prestazioni come l’altra sera”.

STATO D’ANIMO – “Siamo arrabbiati e incazzati, non voglio vedere rassegnazione, dobbiamo crederci fino all’ultimo”.