Juventus Benevento, Pirlo: “Brutta gara. Su Arthur e sullo Scudetto…”

panchina juventus pirlo

JUVENTUS BENEVENTO – Pirlo battuto da Inzaghi. La Juventus perde rovinosamente in casa contro il Benevento. A fine partita ecco il commento del tecnico Andrea Pirlo ai microfoni di Sky Sport.

“Brutta partita in tutti gli aspetti, siamo incappati nella giornata storta, nell’atteggiamento, nelle situazioni tecniche… E quando fai questo tipo di partite non riesci a portare avanti il tuo lavoro. Siamo stati frenetici, abbiamo sbagliato tanto e purtroppo non siamo riusciti a portare a casa il risultato”.

Juventus Benevento, le parole di Pirlo

FUGA DELL’INTER – “Dobbiamo continuare a credere nello scudetto, di fare il nostro percorso e il nostro lavoro ed essere sempre lì. Il nostro obiettivo non cambia, ma dobbiamo cambiare la testa: indossiamo una maglia importante che va sempre onorata, in queste partite ci vuole un altro atteggiamento”.

Leggi anche: Pagelle Juventus Benevento 0-1: Arthur disastroso, Morata inesistente

ATTEGGIAMENTO – “Sono le classiche partite nelle quali se sblocchi il risultato diventa tutto più facile, invece quando rimane in bilico viene un po’ di frenesia di far gol e diventa una gara più complicata. Ma non era questo l’atteggiamento che dovevamo avere, serviva anche più voglia di raggiungere il risultato perché avevamo anche l’occasione concreta di accorciare la classifica. Dopo la sosta ne parleremo”.

ARTHUR – “Ha commesso un errore non da lui. Strano… secondo me non ha visto l’avversario in quella zona del campo, ma forse in quel caso era più facile lo scarico sul portiere. Il passaggio orizzontale è sempre molto pericoloso, soprattutto davanti alla propria area. E’ stato un errore di leggerezza come altri, vuol dire che non eravamo concentrati e non volevamo questa vittoria a tutti i costi.

TESTA AL DERBY – Non bisogna prendere lo schiaffo sempre per dover reagire. Mi sembra prematuro parlare di derby perché ci sono ancora due settimane di tempo.

ANNATA JUVE – Un voto alla mia esperienza alla Juve? Non mi giudico, siete voi a farlo quotidianamente e spetta a voi giornalisti farlo”.