Juventus, Agnelli: “Calcio in grave crisi economica. Vanno fatte riflessioni”

JUVENTUS –  Il Covid nell’ultimo anno ha creato una grossa crisi economica a livello mondiale. Crisi che nel calcio sta creando parecchi problemi. Tanti club hanno i conti in rosso, con grosse perdite di fatturato.

Il presidente della Juventus Andrea Agnelli è intervenuto a News Tank Football, nel quale ha parlato della situazione economica complicata che sta attraversando il calcio a causa del Covid.

Juventus, le parole di Agnelli

“Non possiamo ancora capire fino in fondo quello che sta succedendo all’industria e cosa significhi questa crisi per tutti quanti i club. Deloitte Money League annuncia una perdita di 2 miliardi di euro per queste due stagioni, ma ho paura che possa essere maggiore. Noi abbiamo il dovere di pensare al futuro per far sì che il calcio rimanga lo sport più amato al mondo anche nei prossimi decenni”.

Leggi anche: Covid Juventus, Alex Sandro negativo: verrà convocato? La nota ufficiale del club

“L’impatto della crisi è evidente anche sul calciomercato, quest’anno ci sono stati movimenti per 3,9 miliardi di euro contro i 6,5 miliardi dell’anno passato. Significa 2,6 miliardi in meno da un anno all’altro. Senza contare gli aspetti della solidarietà dei club. Questo ci dimostra che stiamo navigando in mari molto, molto mossi. Questa analisi vale per i campionati di primo livello, difficile analizzare quanto è successo nei campionati minori: seconda e terza divisione, campionati dilettantistici, infrastrutture e perdita del posto di lavoro che dimostrano come il calcio stia vivendo un momento molto complicato, e che dice che dobbiamo fare delle riflessioni serie per il futuro della nostra industria”.

Lacazette JUVENTUS DIRIGENZA PARATICI NEDVED AGNELLI

Mercato Juventus, cessione in vista: 5 club sul centrocampista bianconero

Convocati Juventus SPAL, ufficiale: sorpresa Ronaldo, c’è Alex Sandro