Juventus Udinese, Pirlo: le parole che cambiano il futuro di Dybala

Andrea Pirlo Juventus allenatore

La Juventus batte l’Udinese con un secco 4-1 e si porta a quota 27 punti grazie alla doppietta di Cristiano Ronaldo. Gli altri sigilli sono di Chiesa, Dybala e Zeegelaar.

La notizia più importante per Andrea Pirlo è arrivata soprattutto dall’argentino con il quale si è abbracciato dopo la rete nei minuti finali.

Juventus Udinese: le parole di Pirlo

“Non è stata la miglior Juventus perché venivamo da una brutta sconfitta quindi all’inizio eravamo un po’ paurosi. L’inizio è stato timoroso, poi siamo cresciuti e abbiamo fatto meglio. Dybala? Noi abbiamo bisogno di lui, lui ha bisogno di noi. Ha lavorato benissimo questa settimana, poi quando stai bene tutto riesce meglio. Si è meritato questo gol e lo abbiamo meritato tutti.

Chiesa quando difendiamo deve stare più centralmente. Può sfruttare i suoi inserimenti: quando giochiamo con Dybala ha più spazio per attaccare. Quando recuperiamo palla in uscita abbiamo più campo da attaccare e lui è molto bravo in questo. Ramsey quando sta bene è importante. E’ intelligente, sa posizionarsi. L’unica cosa è che dobbiamo centellinarlo per i suoi problemi fisici. Morata dobbiamo valutarlo per capire come precede il suo recupero. Mercato? Stiamo parlando, con la società abbiamo già detto cosa fare. Il mercato di gennaio è difficile per trovare il giocatore adatto, ma qualcuno in attacco ci potrà servire per dare ricambio agli altri.

Leggi anche:Pagelle Juventus Udinese 4-1: CR7 devastante, bene Chiesa e Dybala

Il Milan me lo aspettavo, avevo già visto anche l’anno scorso degli allenamenti di Pioli che è un allenatore che mi piace molto. Si meritano di essere dove sono”.