Juventus, l’attacco ai tifosi: “Pubblico poco serio”

Esultanza Juventus squadra

Mario Sconcerti non ha usato mezzi termini per bacchettare i tifosi della Juventus che, dopo il pareggio contro il Benevento, hanno manifestato il loro scetticismo creando polemiche sull’allenatore.

Il giornalista del “Corriere della Sera” ha rilasciato una lunga intervista tramite i microfoni di Calciomercato.com.

Juventus: le dichiarazioni di Sconcerti

“Anche il grande pubblico juventino in fondo è come tutti gli altri. Leggo sui social che la metà di loro ha già deciso che Pirlo non è l’uomo del destino. C’è chi ne chiede l’allontanamento e chi richiamerebbe Sarri, ancora sotto contratto. Non solo, c’è anche chi se la prende con la società che è diventata arcigna sul mercato, e nel fare i nomi si arriva a quello di Agnelli, sovrastruttura per definizione inarrivabile da cento anni di fiaba bianconera. Tutto questo dopo nove scudetti consecutivi e dopo appena nove giornate di campionato in cui la Juve è ancora imbattuta, unica squadra con il Milan. 

Leggi anche:De Ligt Juventus, il Barça non molla: pronta una nuova offerta monstre

E’ serio? E’ il comportamento corretto per i tifosi della squadra che ha insegnato il calcio a tutto il paese? Che dovrebbero dire i tifosi delle altre squadre che in un secolo hanno quasi sempre subìto e perso? E infine, cos’ha di speciale uno juventino che non arrivi dalla sua squadra? Niente. Come qualunque altro tifoso»

Juventus Dinamo Kiev probabili formazioni, Pirlo lascia fuori Dybala

Champions League Juventus

Juventus Dinamo Kiev, nella storia! Ufficiale: arbitrerà una donna