Juventus, Danilo avverte: “Non rimaniamo organizzati. Persi punti importanti”

JUVENTUS – La Juventus non è andata oltre il pareggio sul campo del Benevento nell’anticipo disputato ieri pomeriggio. Un risultato che sicuramente non va giù ai bianconeri, che speravano in un successo per fare un balzo in avanti in classifica.

E invece il Benevento dell’ex Pippo Inzaghi è riuscito a mettergli i bastoni tra le ruote. Logica la delusione in casa Juve per questo pareggio. E’ vero che l’imbattibilità è stata mantenuta, ma non si può non sottolineare come si stiano perdendo per strada durante questa prima parte della stagione dei punti preziosi nella corsa allo scudetto.

Juventus, le parole di Danilo

Tra i giocatori bianconeri delusi c’è anche il difensore brasiliano Danilo. Il brasiliano ha prima parlato ieri sera nel post partita e poi a JTV. Ecco di seguito le sue parole.

Leggi anche: Benevento Juventus, la moviola di Tuttosport: manca un rigore su De Ligt

SQUADRA –Dobbiamo guardare dentro noi stessi, perché abbiamo fatto una buona prima parte, ma dopo aver preso gol non riusciamo a rimanere organizzati e le partite a quel punto si fanno difficili. Dobbiamo migliorare tutti.”

RUOLO“Se la Juve ha bisogno che giochi da centrale sono a disposizione per aiutare il mister e la squadra”.

GARA PARTICOLARE – “Dopo aver preso il gol, non abbiamo prestato attenzione, non eravamo a posto e la partita si è fatta difficile. Dobbiamo capire cosa fare, essere più ordinati per vincere”. 

TANTI GIOVANI – “Abbiamo tanti giovani, ma la crescita c’è in ogni partita. Dobbiamo imparare subito, non abbiamo 1 anno o 2 anni. La differenza la fa ciò che impari dopo una partita o due, i punti persi fanno la differenza. Dobbiamo cambiare quel pensiero e giocare più ordinati e fare risultati”. 

EQUILIBRATO – “Campionato migliorato. Le squadre lavorano, hanno tanti calciatori di qualità. Abbiamo tanto margine di miglioramento, ma dobbiamo farlo subito, non possiamo aspettare sei mesi o tanto. I punti buttati via fanno tanto la differenza”.

Juventus, verso la Champions: non solo Ronaldo, 2 rientri importanti

Mercato Juventus, Khedira verso la premier: due top club sul tedesco