Haaland Juventus, l’attaccante svela: “Fui vicino alla Juve. Vi spiego perchè rifiutai”

Haaland Juventus

HAALAND JUVENTUS – Ad oggi si sta dimostrando uno dei più grandi attaccanti d’Europa. Basti pensare che in 12 partite di Champions ha segnato ben 16 reti. Erling Braut Haaland è uno dei grandi rimpianti di Paratici.

Infatti il fenomeno norvegese è stato vicinissimo a vestire la maglia della Juventus proprio l’anno scorso, prima di approdare al Borussia Dortmund. Lo confermano sia il padre che Haaland, come riportato da Tuttosport.

Haaland Juventus, le parole dell’attaccante e del padre

“E’ tutto vero – conferma il padre nelle parole riportate da Tuttosport avrebbe potuto lasciare la Norvegia nel gennaio 2018 e trasferirsi a Torino, ma con mio figlio abbiamo deciso che in quella fase della carriera sarebbe stato meglio crescere gradualmente. Il Salisburgo è stata la scelta giusta per il suo percorso professionale, che poi l’ha portato al Borussia Dortmund”.

Leggi anche: De Ligt Juventus, leader nato: “Sul gol ho sbagliato io. Se giochiamo alti…”

Poi, la parola passa ad Haaland stesso: “Credo che fosse troppo presto per andare alla Juve. Ho ritenuto il Salisburgo il club ideale per me perché era importante capire anche quale ruolo avrei avuto nel club che avrei scelto. In Austria ho avuto più possibilità di giocare e mettermi in luce”. Parole che aumentano i rimpianti in casa Juve, che però proverà ad acquistarlo la prossima estate. Fa gola la sua clausola da 75 milioni di euro.

Mercato Juventus Paratici

Mercato Juventus, occasione dal PSG: Paratici tenta il colpo a parametro 0

Esultanza Juventus squadra

Juventus, che attacco: “Squadra mediocre e senza idee. Arthur non ha visione”