Guardiola Juventus, sempre più vicini: clamorosa stangata per il City

Guardiola Mercato Juventus

GUARDIOLA JUVENTUS – Si riapre clamorosamente lo scenario Guardiola. Il tecnico spagnolo, sogno di tutta la tifoseria bianconera potrebbe lasciare il City a fine stagione per via della pesante sentenza Uefa arrivata oggi. Il City è stato escluso dalle coppe europee per 2 anni! La decisione dell’Uefa è arrivata dopo mesi di indagini.

Il Manchester City sarebbe colpevole di aver violato il fair play finanziario e delle regole per sponsorizzazioni arrivate dal 2012 al 2016. Niente Champions né Europa League dunque per l’undici di Guardiola che dovrà anche pagare una multa di trenta milioni di euro. L’accusa mossa ai proprietari è quella di aver versato nel club – nel 2014 – circa 68 milioni di sterline, dichiarandoli però come sponsor. Cosa che non è permessa. Tra l’altro proprio in quella stagione la società inglese pagò una multa di 49 milioni di sterline, poi ridotta. Il City farà ricorso al Tas dopo questa sentenza.

Guardiola Juventus, clamorosa svolta: può arrivare a Torino

Nei giorni scorsi dalla Spagna sono rimbalzati diversi rumors che vorrebbero Pep Guardiola sulla panchina della Juventus. Inutile sottolineare come l’esclusione del City dalle coppe europee, se confermata anche dopo il ricorso, potrebbe essere molto importante ai fini del futuro di Pep Guardiola.

Leggi anche: Icardi Juventus, “Sportmediaset” conferma: contatti PSG-Juve per Maurito

L’allenatore spagnolo spera quest’anno di riuscire a vincere quella Champions League che con il City gli sta sfuggendo da molte stagioni. Altrimenti potrebbe anche dire addio. I tifosi della Juventus insomma sognano ancor di più ad occhi aperti. Un accordo con lo spagnolo, specie se nel corso di questa stagione Sarri non riuscirà ad ottenere i risultati sperati, potrebbe diventare realtà.

Pistocchi Juventus

Juventus, bomba di Pistocchi: “La Juve ha già bloccato il nuovo allenatore”

Mercato juventus Pogba Juventus

Pogba Juventus, nuovo assalto di Paratici: Ramsey e Rabiot la chiave