Young Boys Juventus probabili formazioni

Infortunio Emre Can, Allegri: “Settimana prossima torna a Torino”

INFORTUNIO EMRE CAN- Prosegue spedito il recupero di Emre Can dopo l’operazione alla tiroide. Il centrocampista tedesco, come sottolineato da Allegri quest’oggi in conferenza stampa, farà ritorno a Torino entro la prossima settimana. Programma di recupero e terapie da seguire ancora per qualche settimane, poi si valuterà con estrema calma la possibilità di riaverlo a disposizione. Perchè sarà fondamentale il recupero del centrocampista tedesco? Allegri ha ammesso: “Il recupero di Emre Can ci consentirà di avere un cambio in più e di incrementare la nostra fisicità”.

Leggi anche: Milan-Juventus, le formazioni: le scelte di Allegri

Insomma un ritorno in campo che farà sorridere sua il tecnico bianconero, sia i tifosi. Il centrocampista tedesco, come specificato dallo stesso Allegri, è l’unico in grado di ricoprire al meglio sia il ruolo di mezz’ala, sia quello di regista davanti alla difesa.

Infortunio Emre Can, tempi di recupero e ultimissime

Come già accennato nelle scorse settimane, il centrocampista tedesco, dopo l’operazione, dovrà osservare un periodo di recupero di circa 40 giorni. 10-15 giorni già trascorsi, a fine mese potrebbe arrivare un nuovo verdetto dopo accertamenti e ulteriori esami. La sensazione è che il tedesco si riaggregherà al resto del gruppo a pieno regime all’inizio di dicembre. Allegri ha più volte sottolineato l’importanza dell’ex Liverpool, sia dal punto di vista tattico, sia dal punto della qualità e carisma.

Leggi anche: Milan-Juventus, ecco dove seguire il match in streaming

Detto questo, il diretto interessato arriverà a Torino nella prossima settimana. Continuerà le sue terapie di recupero e non è escluso che possa iniziare a lavorare sul campo con lavoro differenziato. Un brutto capitolo risolto nel migliore dei modi. Ora la Juventus si prepara a riabbracciare il suo guerriero in vista della seconda parte di stagione. Emre Can, come sottolineato da Allegri, sarà fondamentale per ridare verve al centrocampo juventino.

Caso Ronaldo

Roberto Carlos: “CR7 è un’icona ma la Champions non la vince da solo”

Spalletti: “La Juve è la più forte di tutte ma non è imbattibile”