Pagelle Sassuolo Juventus 1-3: Ronaldo e Dybala decisivi, flop Bonucci

Ronaldo Juventus esultanza

PAGELLE SASSUOLO JUVENTUS – La Juventus dopo la brutta sconfitta contro il Milan deve vincere per alimentare il sogno Champions League. I bianconeri volano a Reggio Emilia e sfidano il Sassuolo di De Zerbi.

Bianconeri che sullo 0-0 concedono un rigore, poi parato dall’eterno Buffon. Partita complicata, la sblocca Rabiot. Nel secondo tempo raddoppia Ronaldo, 0-2. Raspadori fa l’1-2 ma Dybala poi la chiude. 100 gol in bianconeri sia per Dybala che Ronaldo, nella stessa sera. 1-3 per la Juventus che tiene vivo il sogno Champions.

Pagelle Sassuolo Juventus, i voti

Buffon 7,5 – Grandissima partita del portiere bianconero. Tante ottime parate e soprattutto un rigore sventato sullo 0-0.

Danilo 6 – Inizia male ma cresce. Partita sostanziosa a livello difensivo, poche gioie in fase offensiva.

De Ligt 6,5 – Partita solida. Compensa gli errori di Bonucci e ferma le avanzate di Berardi.

Bonucci 5 – Causa un rigore ed è sempre in ritardo su Raspadori. Primo tempo in sofferenza.

Alex Sandro 6,5 – Sempre preciso in difesa e soprattutto negli smarcamenti tra le linee.

Kulusevski 6,5 – Torna pericoloso e decisivo. In contropiede è devastante, suo l’assist per il gol di Dybala.

Arthur 5 – Impreciso e soprattutto perde troppi palloni. Dal 61′ Bentancur 6 – Buona gamba, tanta intensità.

Rabiot 7 – Gioie e dolori. Soffre tanto sotto pressione ma quando si inserisce negli spazi e attacca l’area è sempre pericoloso.

Chiesa 6 – Male nel primo tempo ma cresce nella seconda frazione. Pochi squilli. Dal 81′ Cuadrado s.v. 

Dybala 7 – Secondo tempo perfetto. Tanta qualità e soprattutto giocate decisive. Suo il gol del decisivo 1-3. Dal 81 McKennie s.v. 

Ronaldo 7,5 – Partita perfetta. Incita la squadra ed è un continuo pericolo per la porta del Sassuolo. Trova il 100esimo gol in bianconero.

All. Pirlo 6,5 – Vittoria importante e che tiene vivo il sogno Champions. I bianconeri soffrono in alcune fasi di gioco ma si dimostrano cinici e freddi.