Pagelle Atalanta Juventus 1-0: Morata inesistente, De Ligt il migliore

Alvaro Morata Juventus

PAGELLE ATALANTA JUVENTUS – La Juventus sfida l’Atalanta a Bergamo. Sfida chiave per la qualificazione in Champions League. Partita per larghi tratti bloccata sullo 0-0.

Chiesa esce nel secondo tempo per un piccolo guaio muscolare. La Juventus conclude poco verso la porta e all’87esimo minuto subisce il gol della sconfitta di Malinovskyi. Sconfitta pesante per la Juve che viene scavalcata dall’Atalanta e scende al quarto posto.

Pagelle Atalanta Juventus, i voti

Szczesny 6 – Partita senza troppi impegni per lui. Non può nulla sul gol della Dea, spiazzato dalla deviazione di Alex Sandro.

Cuadrado 6,5 – Solito uomo in più. Devastante in fase offensiva, spinge tanto e salta l’uomo.

De Ligt 7 – Il migliore in campo. Annulla Muriel. Partita difensivamente perfetta dell’olandese.

Chiellini 6,5 – Il capitano regge bene. Soffre Zapata inizialmente ma poi lo sovrasta.

Alex Sandro 5 – Poca roba, sia in fase di possesso che in fase difensiva. Si fa vedere poco in avanti. Deviazione sfortunata sul gol di Malinovskyi.

McKennie 5,5 – Tantissimi inserimenti e buoni movimenti ma poca precisione. Troppo impreciso. Dal 77′ Arthur 5,5 – Doveva dettare il tempo in mezzo al campo invece perde troppi palloni pericolosi.

Bentancur 6 – Poco preciso quando pressato ma da tanta aggressività e intensità soprattutto senza palla.

Rabiot 6 – Uno dei migliori in mezzo al campo. Si sgancia e si butta in area senza problemi, cala nel secondo tempo.

Chiesa 5,5 – Poche occasioni. Non cercato dai compagni come al solito. Lascia anticipatamente il campo per un piccolo problema muscolare. Dal 57′ Danilo 6 – Buona parte di gara del brasiliano. Sempre ordinato.

Dybala 6 – Torna titolare e si dimostra subito al centro del gioco. Tante buone giocate, cala nel secondo tempo. Dal 67′ Kulusevski 6 – Serve subito bene Morata,poi si perde un po. Buono scorcio di gara.

Morata 5 – Il peggiore dei bianconeri. Sempre fuori dal gioco e poco preciso. Palomino lo distrugge non facendosi superare mai.

Pirlo 5,5 – Gara bloccata, poi condizionata da qualche episodio. I bianconeri reggono l’urto dell’Atalanta ma di fatto non creano molto.