Conferenza stampa Pirlo: “Arthur titolare. Su De Ligt, Chiellini e McKennie”

CONFERENZA STAMPA Pirlo Juventus

CONFERENZA STAMPA PIRLO – Ci siamo quasi, domani torna la Champions League. Domani sera alle 21.00 a Torino va in scena Juventus Porto.

Pirlo ed i suoi devono ribaltare il 2-1 dell’andata. Dovranno fare la partita perfetta contro un Porto ben attrezzato. Out Danilo per squalifica. Di seguito le parole di Pirlo in conferenza stampa.

Conferenza stampa Pirlo, le parole del tecnico

INFORTUNATI – Come stanno Arthur, Bonucci, Chiellini e de Ligt? “Stanno tutti benino, oggi per la prima volta ho avuto tutti in gruppo. De Ligt ha fatto solo il riscaldamento in gruppo, poi si è allenato a parte. Non sono al 100%, ma è già tanto averli a disposizione per domani”.

CHIELLINI – “Si è allenato con la squadra, sta abbastanza bene. Non è al massimo, si è allenato solo oggi con la squadra, potrebbe essere tra i disponibili per domani”.

BERNARDESCHI – “Ci avevo parlato al mare, in vacanza. Gli avevo detto di volerlo vedere da terzino sinistro per forza e corsa. Arrivando da dietro può sfruttare tutte le sue abilità. Mi ha dato la sua disponibilità, ora si è messo in testa di poterlo fare e quindi proseguiremo così con lui. Bernardeschi sta bene e ha possibilità di giocare dall’inizio come tanti altri“.

ARTHUR – “Non è al top, ma avendo anche Danilo fuori e vista l’emergenza a centrocampo potrebbe giocare dall’inizio e speriamo possa durare per un po’”.

RONALDO – “Lo sento bene, sono le sue partite, lo ha sempre dimostrato, è carico e riposato. Avevamo programmato un certo lavoro dopo lo Spezia, lo ha fatto bene e serenamente, non vede l’ora di giocare”.

SORPRESE – “Se ho giocatori a disposizione non voglio fare il mago. Avremo qualche giocatore in più quindi sono soddisfatto. Pesa l’assenza di Danilo che per noi è un calciatore importante”.

PANCHINA – “Se pensassi di essere a rischio non sarei nemmeno venuto in conferenza. Per il futuro sono qui, deciderà la società, io penso partita per partita e poi vedremo i risultati”.

MORATA – “Migliora sempre, è intelligente e ambizioso, è importante questo. Cerca sempre soluzioni diverse, si documenta sugli avversari, è un aspetto importante anche per un giocatore del suo calibro”.

MCKENNIE – “Sta abbastanza bene, si porta dietro questo problemino da tempo. Sappiamo che va gestito nelle partite, lo sa lui e lo sappiamo noi, per questo cerchiamo sempre di dosarlo al meglio”