Benevento Juventus, Pirlo: “Ronaldo stanco e con un acciacco fisico”

Andrea Pirlo Juventus

Termina con un pareggio la sfida tra Benevento e Juventus. Gli ospiti, orfani di Cristiano Ronaldo, non riescono a sfondare nonostante il vantaggio iniziale siglato da Alvaro Morata e poi ripreso dalla rete di Gaetano Letizia.

Un punto che porta a quota 16 punti, a meno due dall’Inter, la squadra di Andrea Pirlo. Partita intera per Paulo Dybala che, a pochi minuti dalla fine, si vede negare il gol da una straordinaria parata di Montipò. Espulso, dopo il triplice fischio, Alvaro Morata.

Benevento Juventus: le parole di Pirlo

” Abbiamo gestito bene il primo tempo e potevamo chiuderla ma non riusciamo a capire bene i momenti della partita. Dovevamo tenere la palla e per frenesia abbiamo preso gol. Purtroppo non è la prima volta, dobbiamo crescere velocemente. Nel finale non siamo stati lucidi e dobbiamo capire in che stato siamo. Quando ci  mancano calciatori di esperienza si vede. Ronaldo già mercoledì aveva avuto un problemino. Ha giocato tante partite ed è normale che riposi. E’ un peccato perché è un valore aggiunto ma dobbiamo sempre cercare di fare la partita.

Leggi anche:Pagelle Benevento Juventus 1-1: De Ligt e Morata i migliori, tante bocciature

Serve una punta? Per adesso non possiamo prendere nessuno e siamo in pieno campionato. Stiamo lavorando sullo sviluppo del gioco perché giochiamo con due esterni, uno più offensivo rispetto all’altro. Non riusciamo a vincere le partite che si sporcano come questa ed è un nostro limite.  Bisogna avere la forza di gestire la gara soprattutto quando si va in vantaggio, manchiamo di personalità. Dipendenza da Ronaldo? Anche nelle altre squadre ha sempre segnato, Benzema al Real gli faceva da sponda. E’ un calciatore importante ma non siamo dipendenti da lui. Kulusevski è un giocatore giovane e non puà giocarle tutte. Il peso della palla della Juventus è diverso ed è giusto gestirlo, nelle ultime partite era meno lucido ma puntiamo su di lui.

 

Pagelle Benevento Juventus 1-1: De Ligt e Morata i migliori, tante bocciature

Arthur juventus

Champions Juventus, Koeman annuncia la presenza di due titolarissimi