Conferenza stampa Pirlo: “Ronaldo ci sarà. Fuori in due, e su Dybala…”

Andrea Pirlo Juventus

CONFERENZA STAMPA PIRLO – Come ogni vigilia di match, Andrea Pirlo ha parlato in conferenza stampa. In vista di Spezia Juventus di domani, il tecnico ha risolto gli ultimi dubbi di formazione.

Pirlo ha chiarito la situazione Ronaldo e soprattutto ha fatto il punto sugli infortunati. Di seguito ecco le sue parole ai giornalisti in conferenza.

Conferenza Stampa Pirlo, le parole del tecnico

RONALDO  “E’ andato tutto bene, è arrivata anche la negatività al secondo tampone. Questa mattina si è allenato individualmente, però sta bene, ha voglia di rimettersi con i compagni e partirà con la squadra.

DE LIGT – Deve aspettare ancora una settimana, purtroppo. L’ortopedico gli ha dato una settimana di stop, sta andando tutto bene, fin troppo bene, ma per essere sicuro ha detto di aspettare ancora una settimana.

BONUCCI Ieri ha lavorato a parte, oggi con la squadra. Ci sarà. Chiellini non è convocato, invece, continua a lavorare a parte. Sta bene, ma continua il suo recupero.

RONALDO GIOCA? – Non credo che partirà dall’inizio, è importante averlo con la squadra. Vedremo come starà domani e in settimana. Si è allenato a casa, non è lo stesso che allenarsi sul campo, ma è talmente importante che lo portiamo con noi anche a Cesena.

SPEZIA Sarà una partita difficile, da vincere. Come lo è stato a Crotone, giochiamo contro una neopromossa che sta facendo bene. Conosco l’allenatore perché abbiamo fatto il corso insieme quindi so che tipo di squadra imposta e vuol fare giocare. Serve una bella partita e cercare di prendere punti, per il nostro percorso e per avere un po’ più di positività rispetto alle ultime giornate passate. 

DIFFICOLTA’ DIFENSIVA – Manca la reattività nel recupero della palla. Siamo la squadra che subito meno gol dopo il Napoli, però, se si vuol fare un gioco offensivo, è normale avere qualche rischio in più in fase difensiva. Noi cerchiamo di fare questo e quindi è normale che in qualche partita ci siano più occasioni per l’altra squadra. Dobbiamo proseguire il nostro percorso, migliorare giorno dopo giorno per trovare l’assetto migliore.

CENTROCAMPO Ci vuole amalgama tra giocatori nuovi o che hanno giocato poco insieme. Ci vuole tempo per capirsi e trovarsi. Poi sul fatto della riaggressione ci stiamo lavorando, è una cosa che i giocatori devono avere ben in testa, deve scattare in testa che appena si perde la palla ci deve essere un’aggressione immediata che facilita il lavoro di difensori e centrocampisti.

ATTACCO, CHI GIOCA E CHI NO – Qualcuno magari ha fatto tante partite di fila e può recuperare. Anche Ramsey, per esempio, non è ancora al meglio dopo la partita di Kiev quindi è al 50% ma viene. Gli altri hanno giocato tanto in questo periodo in cui non c’era Ronaldo, magari devono riposare, ma ora devono giocare per forza. 

COSTRUZIONE E RISULTATI – Vanno di pari passo, perché guardavamo prima, su 70 giorni che sono qui ho allenato 22/23 giorni. E un mese è stato di Nazionale. Di tempo ne abbiamo avuto poco e senza tanti giocatori a disposizione. Quindi è normale che ci sia un po’ di fluidità che manca e qualche posizione non capita al 100%. Ma siamo contenti, non dei risultati, ma dell’approccio e della voglia che hanno i giocatori di mettersi a disposizione. Stiamo lavorando.

PRESSIONI Non sono sorpreso, lo era da calciatore e lo è adesso. Ho giocato per 20 e sono sempre stato sotto i riflettori, con pressioni e responsabilità da mettere in campo. Non mi sorprende, anzi, mi fa venir voglia di fare sempre meglio e fare quello che ho in testa. Quello che succede e quello che si può dire sui giornali va di pari passo con ciò che succede in campo. Ma io sono tranquillo e continuerò a fare il mio lavoro fino in fondo.

DYBALA Rinnovo un problema? No, è solo una questione fisica. Ve l’ho sempre detto che non era al 100%. La prima dopo il rientro la fai sempre bene, la seconda  magari ti arriva un po’ di stanchezza ed è più difficile. Ha bisogno di allenarsi, giocare e trovare il ritmo. Non penso che quando uno entra in campo pensi al mercato, ma solo a fare bene. E lui ha in mente solo questo per la Juve”.

Pogba Juventus, dall’Inghilterra: rottura con lo United, Paratici si inserisce

Andrea Pirlo Juventus allenatore

Convocati Spezia Juventus, la lista di Pirlo: c’è Ronaldo, sorpresa Chiellini