Conferenza stampa Pirlo: “Chiellini non ci sarà. La verità su Ronaldo…”

Andrea Pirlo Juventus

CONFERENZA STAMPA PIRLO – Vigilia di Champions League. Domani sera alle 21, Juventus-Barcellona, il big match più atteso. Sfida che vedeva contro Ronaldo e Messi, col portoghese però, in dubbio per via del Covid.

Come ogni vigilia, Andrea Pirlo ha parlato in conferenza stampa. Il tecnico ha risolto alcuni dubbi di formazione e soprattutto ha parlato di Ronaldo, De Ligt, Bonucci e Chiellini.

Conferenza stampa Pirlo, le parole del tecnico

RONALDO – “Dobbiamo aspettare l’esito del tampone, lo ha fatto come tutti gli altri giocatori. In serata avremo il responso definitivo. Percentuale che domani possa giocare? Prima di tutto aspettiamo l’esito. Se sarà negativo, vedremo il da farsi. Prima lo abbiamo e poi decideremo, per ora è ancora tutto in alto mare. Aspettiamo, non è facile dopo 15 giorni di inattività giocare tutta la partita. Speriamo di poterlo valutare”.

BONUCCI – “Valuteremo domattina ma non è ancora al meglio”.

CHIELLINI – “Non ci sarà sicuramente”.

DE LIGT – “Non abbiamo ancora l’ok dell’ortopedico per poterlo portare con noi”.

DYBALA – “Sta bene, è un po’ stanco ma è normale. Avrà tempo di recuperare al meglio come gli altri e di poter giocare domani sera. Il suo è un ruolo un po’ particolare che ha già ricoperto col Verona e in passato, può muoversi liberamente. Poi valuteremo con chi può giocare”.

CONVOCATI – “Domattina faremo la conta su chi è a disposizione”.

MCKENNIE – “Non credo che domani possa ricoprire un ruolo da difensore, è tornato da due giorni”.

DYBALA E MORATA – “Hanno fatto una buona partita e scambiato bene palla, si sono comportati bene. Siamo soddisfatti della loro prestazione”.

MESSI – “Lui e Ronaldo sono ancora al top, sarà un piacere affrontarlo per la prima volta da allenatore dopo le gare giocate contro sul campo”.

KULUSEVSKI E ANSU FATI – “Kulusevski e Fati sono due giocatori di grande prospettiva, giocano con i più grandi della loro epoca e possono imparare tanto. Sono comunque differenti nelle caratteristiche”.

SENZA BONUCCI – “Come giocherei senza di lui? Se non vi siete mai accorti, ho sempre giocato con la difesa a 4. Farò ancora così, è l’unica soluzione che ho in questo momento“.

Lacazette JUVENTUS DIRIGENZA PARATICI NEDVED AGNELLI

Calciomercato Juventus, sfida a due con l’Inter per il gioiello italiano

Chiesa Juventus

Juventus Barcellona probabili formazioni, Chiesa e Kulusevski sulle fasce