Crotone Juventus, Pirlo: “Non era la partita per Dybala, Ronaldo sta bene”

Trasferta difficile per la Juventus che impatta allo Scida di Crotone e ritorna a Torino con soltanto un punto guadagnato in classifica.

I ragazzi di Andrea Pirlo subiscono, prima, la rete su rigore di Simy, e poi pareggiano grazie al gol di Alvaro Morata su assist di Federico Chiesa. L’esterno si è fatto poi espellere per un duro intervento ai danni di Cigarini.

Crotone Juventus: le parole di Pirlo

“Purtroppo nelle ultime due partite siamo rimasti in dieci per leggerezze e episodi, bisogna sacrificarsi. Siamo una squadra giovane che deve lavorare, i giovani devono fare esperienza, la stanno facendo giocando e capita che qualche leggerezza la possano fare. 

Troppo giovane questa Juve? Abbiamo una squadra giovane, siamo in costruzione abbiamo bisogno di tempo, i ragazzi hanno bisogno di sbagliare. 

Kulusevski? Deve trovare la posizione, lui a volte può stare centrale, a sinistra, largo deve trovare la posizione, alcune volte l’ha fatto bene con Chiesa.

Morata? Uno dei cinque che ha lavorato, chi è stato a lavorare è tra quelli che sono stati meglio.

Campionato con concorrenza? Lo sapevamo ci sono tante squadre, sarà una battaglia, bisogna fare punti, piuttosto che lasciarli per strada, siamo in costruzione, credo che torneremo davanti. 
Arthur, cosa puoi trasmettere? Un giocatore con caratteristiche da calcio spagnolo, gioca corto. Fa troppi tocchi, potrebbe velocizzare, ci stiamo lavorando. 

Leggi anche:Juventus, senti Sconcerti: “Prima volta in 10 anni che non arrivano da squadra”

Dybala? Si è allenato ieri dieci minuti, per fargli fare minuti non era la partita ideale. Ronaldo sta bene e speriamo di averlo presto. Buffon in porta fa un bell’effetto ed è una bella sicurezza”. Ha concluso il tecnico della Juventus tramite i microfoni di Sky. 

 

Chiesa Juventus

Pagelle Crotone Juventus: esordio da incubo per Chiesa, Morata il migliore

Juventus, Dybala ancora fuori: possibile panchina anche in Champions