torino juventus probabili formazioni

VIDEO Highlights e Pagelle Juventus-SPAL 2-0: decidono CR7 e Mandzukic

PAGELLE JUVENTUS-SPAL- La Juve batte 2-0 la SPAL e conferma il suo primato in classifica dopo 12 vittorie in 13 partite di campionato. Decidono i gol di Cristiano Ronaldo e Mandzukic. Super Juve, sorride Allegri a pochi giorni dal super match di Champions League contro il Valencia. Bene tutta la fase difensiva, bene anche il centrocampo con Bentancur e Pjanic ben organizzati. Douglas Costa devastante, Mandzukic solito guerriero. Cristiano Ronaldo trascinatore assoluto.

Pagelle Juventus-SPAL 2-0: super Ronaldo, bene Bentancur

PERIN 6: seconda presenza stagionale e primo tempo praticamente inoperoso. Sicuro, poco impegnato e padrone dell’area. Nella ripresa conferma la sua massima sicurezza.

DE SCIGLIO 6: qualche sbavatura, ma grande carica e grinta. Totalmente rinato dopo: trova coraggio anche nel spingersi in fase offensiva.

BONUCCI 6: tiene a bada Antenucci e Petagna. Pochi errori, determinato e padrone della difesa.

RUGANI 6: spesso in difficoltà per via della fisicità dei due attaccanti della SPAL, tuttavia difende in maniera corretta e impeccabile.

ALEX SANDRO 6: Bene in fase offensiva, ma stavolta attentissimo anche in fase di ripiego. Prestazione maiuscola

CUADRADO 6,5: spinge sulla destra costringendo la difesa ospite all’allarme costante.

BENTANCUR 6,5: prestazione da professore assoluto. Detta i tempi e non sbaglia praticamente niente.

PJANIC 6: forse il meno brillante tra i bianconeri. Appare poco lucido negli alleggerimenti e nell’impostazione della manovra. Meglio nella ripresa.

DOUGLAS COSTA 7: spina nel fianco della difesa della SPAL. Crea costanti pericoli, imprevedibile e imprendibile nell’uno contro uno. (73′ MATUIDI 6: solita prestazione grinta e polmoni)

CRISTIANO RONALDO 7: solito cecchino e uomo decisivo. Timbra il gol del vantaggio bianconero con un perfetto sinistro da distanza ravvicinata. Da un suo tiro nasce il gol del 2-0 di Mandzukic.

MANDZUKIC 6: lotta, combatte e ultimo a mollare: il solito guerriero. Poco servito in area di rigore. Sigla il gol del 2-0 su perfetto tocco ravvicinato.