Agnelli: “Giornata importante per il calcio europeo. Marotta all’Inter? Dico che…”

Andrea Agnelli, intervenuto in conferenza stampa da Bruxelles, ha sottolineato il suo punto di vista, insieme a Ceferin, sulla prossima evoluzione del calcio europeo. Una battuta anche su Marotta all’Inter, domanda spenta sul nascere dal presidente bianconero.

Agnelli: “Vogliamo cambiare il calendario”

Agnelli ha così ammesso: ecco le parole riportate da “TuttoJuve.com“: “Siamo qui a Bruxelles, è un giorno importante per il calcio europeo. Abbiamo appena firmato una lettera di intenti che prolungherà il nostro accordo fino al 2024, verrà accolto e sottoscritto nelle prossime settimane, abbiamo presentato insieme al commissario il nostro programma . Abbiamo manifestato la volontà da parte nostra di sviluppare il calcio europeo insieme. L’incontro con il commissario era stato programmato prima di questi ultimi Leaks, questo sicuramente è stato positivo per poter arrivare ad una dichiarazione unita alla stampa oggi.

C’è stata molta speculazione in queste settimane, questa è una grande opportunità per la UEFA e per la ECA per dimostrare la volontà di continuare insieme non solo fino al 2024 ma anche dopo, quando vedremo i nostri obiettivi. Dal 2015, da quando c’è stato un piccolo cambiamento del calcio, c’è una procedura, ci sono state delle dichiarazioni che abbiamo fatto separatamente per arrivare all’FPP, in tutto il 2018 l’Eca e la Uefa hanno lavorato insieme per sviluppare una terza competizione europea che attende approvazione della commissione di dicembre, se verrà approvata nel 2024 ci sarà una nuova competizione. Ma guardiamo oltre al 2024. La nostra missione è cambiare il calendario internazionale delle partite, ci vuole un’armonizzazione dei calendari dei tornei che si giocheranno negli anni pari e vedere come gestire le finestre di mercato, mantenere lo stesso numero di partite, bisognerà bilanciare le competizioni interne e internazionali, avere dei periodi di riposo sia in estate che durante la stagione, così potremo decidere il format della competizione e in questo modo potremo andare avanti, tenendo a mente l’importanza del calcio in Europa, dei nostri ruoli e per tenere uniti i tifosi”. 

Su Marotta all’Inter

 “Penso che oggi sia un giorno importante per il calcio europeo, in cui parlare di ciò che abbiamo fatto col presidente Ceferin. Lascerei fuori qualsiasi altro tema. Se possibile vorrei che guardasse al calcio europeo in modo positivo: c’è grande potenziale se c’è cooperazione”.

vidal juventus

Vidal-Juventus, Paratici dice no: rispunta l’idea Milan

Keylor Navas juventus

Keylor Navas a Torino, la Juve dice no: vicino il rinnovo con i Blancos