De Laurentis-Sarri, il presidente: “Era diventata questione di soldi”

DE LAURENTIIS-SARRI- C’eravamo tanto amati. De Laurentiis punge Sarri sulle pagine del “Corriere dello Sport”. Un amore nato e cresciuto fino a pochi mesi fa e poi ufficialmente tramontato. Un amore che viaggiava dritto nel tentativo di opporsi al domino della Juventus. Sogno scudetto accarezzato concretamente, ma poi svanito.

“Era diventata una questione di soldi”

De Laurentiis-Sarri: il duello si accende. Il presidente svuota il sacco contro l’ormai ex tecnico: “Io credevo, tre anni fa, di aver incontrato un allenatore che sarebbe rimasto qua per un lungo periodo, avrei potuto trattenerlo, perché aveva altri due anni di contratto. Ma ad un certo punto è diventata solo una questione di danaro. E’ strano questo mondo in cui, di colpo – attraverso l’ambiente, l’impatto mediatico o certi opinionisti – si stabilisce che un contratto vada adeguato. Ma allora che valore ha quell’accordo appena scritto? Tenga presente che noi eravamo già passati da 700.000 euro a 1.550.000. Poi una volta ho sentito dire: al prossimo accordo voglio arricchirmi. E mi sono chiesto: allora le dichiarazioni sull’amore per la città? Io ci avevo creduto, però poi mi sono domandato: e se mi stesse usando come sponda?”.

Juve news, addio Bonucci: “Ecco cos’è successo davvero”

Di Maria passa da Mendes: l’argentino sarà proposto alla Juve