Fermi tutti, ma nessuno parla mai di Matuidi? Quantità e vizio del gol

MATUIDI- Giusto elogiare Cristiano Ronaldo, giusto dare il bentornato a Paulo Dybala, ma facciamo attenzione a non trascurare l’anima e il cuore di questa Juve. Un solo nome, una sola garanzia: Matuidi. Il passaggio al 4-3-3 ha evidenziato il bisogno totale e costante della grinta e dell’intraprendenza fisica del centrocampista francese. Non è un caso che Allegri non voglia mai rinunciare al neo campione del Mondo. Poche prime pagine, pochi titoli in risalto: ma attenzione a dare tutto per scontato. Matuidi rappresenta il motore di questa Juve e sarebbe un gravissimo errore non riconoscerlo o farlo passare per qualcosa di normale e scontato.

Non solo quantità: occhio al vizio del gol

“Corri Forrest, corri…” :una frase tratta dal noto film “Forrest Gump”. Una corsa infinita sulla falsariga di ciò che quotidianamente Matuidi mette in campo. Simpatica, quanto lampante, la frase di Allegri nel primo giorno di ritiro bianconero: “Aspettiamo Matuidi al ritorno dalle vacanze, ma lui corre anche in vacanza…“. Corsa e polmoni, ma attenzione anche all’apporto in zona gol. Sono già 2 i gol messi a segno dal centrocampista francese in 5 gare disputate. Oggi Matuidi si catapulta in prima pagina, come giusto che sia…

infortunio cancelo

Cancelo fa paura: qualità, tecnica e imprevedibilità, che arma per Allegri!

Pinsoglio rinnova fino al 2020: pedina fondamentale, ecco perchè…